Nuove campagne contro il gioco d’azzardo problematico

gioco d'azzardo problematico

Gioco è socializzazione e divertimento: gioco problematico è separazione ed isolamento. Come non si fa a vedere che queste sono le basi sulle quali costruire campagne di sensibilizzazione ed iniziative per far comprendere bene questo concetto che, anche se semplicistico, sembrerebbe non raggiungere “tutte le menti”, ma anzi sta diventando una specie di “guerra senza quartiere” a volte spinta, sospinta ed incoraggiata dalla politica che vuole, come sempre, cavalcare questo argomento… sotto elezioni. Ben vengano, invece, campagne come “Qui in questo casino online non si gioca con la vita”. Campagna di sensibilizzazione con l’obbiettivo di contrastare i danni conseguenti all’abuso del gioco d’azzardo che prevede la distribuzione di manifesti, cartoline, vetrofanie da distribuire a chi aderisce e l’attivazione di una pagina Facebook “Non si gioca con la vita” a cura di diversi soggetti coinvolti nel gioco problematico.

Sia la campagna in diretta tv gratis di cui si è appena parlato che l’organizzazione di un seminario pubblico che si terrà il prossimo 10 maggio 2016 alla sala della Sibilla presso la Fortezza del Priamar e che affronterà il fenomeno patologico da diverse angolazioni si terranno a Savona e sono organizzate da Ascom-ConfCommercio. Si terranno poi convegni ed incontri pubblici nelle scuole sulla legalità e sulla presenza della criminalità nel mondo del gioco d’azzardo. Le scuole coinvolte saranno le classi terze e quarte degli istituti superiori che verranno impegnate in quattro incontri da due ore ciascuno. Savona si muove e si muoverà, quindi, in grande stile e con grandissimo impegno continuando nella sua impresa di forte contrasto al gioco problematico.

I commenti sono chiusi.